PARMALAT CALA -4,6%, ANCORA DUBBI SU SOLVIBILITA’

21 Novembre 2003, di Redazione Wall Street Italia

Parmalat, dopo il rimbalzo della vigilia, torna a cedere pesantemente terreno a Piazza Affari dove, dopo aver toccato un minimo di 2,015 euro (-6,28%), passa di mano a 2,05 (-4,65%) tornando agli stessi valori registrati in aprile.

“Restano sempre i dubbi sulla solidità finanziaria della società”, afferma un operatore per il quale “non contribuisce a fare chiarezza la ricostruzione fatta oggi dal Corsera su un passaggio di fondi per 455 milioni di euro”.

Forti gli scambi su Parmalat che si attestano già a quasi 28 milioni di pezzi, pari al 3,4% del capitale, ben oltre i 21 milioni della vigilia. Da segnalare, infine, il giudizio negativo delle banche d’affari, come Merrill Lynch che ha ribadito oggi il giudizio ‘sell’ su Parmalat.