Paesi del Golfo utilizzeranno una moneta comune

6 Dicembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

Quattro paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo (GCC) annunceranno presto la nascita di una moneta comune il cui valore sarà determinato da un rapporto fisso (peg) con il dollaro.

Lo ha scritto un quotidiano del Bahrein, uno degli Stati insieme a Qatar, Kueait e Arabia Saudita dove entrerà in circolazione la moneta.

“La decisione di legare la valuta del Golfo al dollaro è politica e non ha a che vedere con l’economia”, ha riferito la fonte al giornale Akhbar Al Khaleej.

“Da un punto di vista economico sarebbe stato meglio legare la valuta a un basket di valute, perché il volume degli scambi degli stati del Golfo ricchi di petrolio con i paesi dell’Unione Europea è molto più grande rispetto agli Stati Uniti”.

Basti pensare che, secondo le ultime stime, le esportazioni di greggo verso l’Unione Europea costituiscono circa il 70% delle importazioni europee.

Il quotidiano non ha identificato le fonti, ma ha fatto sapere che sono vicine ai circoli del Golfo incaricati di prendere le decisioni in materia.