Pacemaker nel cervello per curare l’Alzheimer

10 Dicembre 2012, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK – Alcuni ricercatori hanno impiantato chirurgicamente un pacemaker in un cervello di un paziente che aveva l’Alzheimer. È la prima volta che si prova un tale esperimento ed è avvenuto negli Stati Uniti, come riporta Breitbart

Il dottor William S. Anderson, neurochirurgo presso la Johns Hopkins University School of Medicine in Baltimore, Stati Uniti, ha eseguito l’intervento che potrebbe segnare una nuova era nella ricerca di questa malattia.

Indicative le dichiarazioni del dottor Paul B. Rosenberg, che ha partecipato all’esperimento e che ha detto in un comunicato che: “i recenti fallimenti negli studi sulla malattia dell’Alzheimer, che erano concentrati sull’utilizzo di farmaci che riducevano l’accumulo di placche di beta amiloide nel cervello, hanno acuito la necessità di strategie alternative. Questo nuovo approccio infatti è molto diverso, è una strada tutta nuova per una malattia che sta divenendo sempre più comune tra le persone anziane.”

Sono circa 40 i pazienti che riceveranno questo nuovo trattamento di profonda stimolazione celebrale nei prossimi anni.

Lo studio è stato condotto principalmente dal Dr. Costantino G. Lyketsos della Johns Hopkins e dal dottor Andres Lozano dell’Università di Toronto.