P&G scivola a New York dopo conti che deludono

3 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Giornata difficile per Procter & Gamble alla borsa di Wall Street. Le azioni della multinazionale produttrice di beni di consumo si mostrano in fondo al principale listino newyorkese registrando un calo del 3,88%. Le vendite si sono abbattute sul titolo dopo che la multinazionale americana ha annunciato i conti del quarto trimestre che si sono chiusi con un utile netto in calo del 12% a 2,19 miliardi di dollari, pari a 71 cent per azione, rispetto ai 2,47 miliardi registrati nello stesso periodo dello scorso anno. Il risultato delude l’EPS di 73 cent stimato dagli analisti. Cifre migliori invece quelle relative al fatturato, salito del 5% a 18,9 miliardi di dollari che però non sono servite ad arginare le vendite sul titolo.