P.A.: IN ITALIA NON COSTA PIU’ CHE IN EUROPA

4 Ottobre 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) Roma, 4 ott – La pubblicazione amministrazione italiana come sanguisuga senza eguali in Europa? Solo un luogo comune. Almeno secondo i dati resi noti dall’Eurispes. L’Italia, spiega l’istituto di ricerche economiche, sopporta per le retribuzioni dei dipendenti pubblici una spesa inferiore non solo a quella della Germania, paese più grande del nostro, ma anche di Francia e Regno Unito, nazioni che hanno all’incirca lo stesso nostro numero di abitanti. Nel 2005, ad esempio, la spesa complessiva per le retribuzioni del settore pubblico italiano è stata pari a 155.533 milioni di euro contro i 167.510 dei tedeschi, i 202.026 del Regno Unito ed i 227.388 della Francia. Meno dell’Italia hanno invece speso Spagna, Paesi Bassi, Danimarca, Austria, Finlandia e Lussemburgo. Questi dati sono ancor più significativi se si incrociano con quelli relativi alla spesa pubblica per retribuzioni pro capite e che riguarda quindi, l’incidenza del settore del pubblico impiego sulle tasche del singolo cittadino. Ovvero, in Italia, 2.660,40 euro annui. Solo in Spagna e Germania si spende di meno (rispettivamente 2.030,40 e 2.030,40 euro). Il cittadino italiano, quindi, spende per i dipendenti della pubblica amministrazione più di quello tedesco e spagnolo, ma meno di quello di tutti gli altri paesi europei. In particolare spende meno della metà del Lussemburgo e dalla Danimarca. Inoltre, prendendo in esame paesi che per dimensione demografica e territoriale sono commensurabili all’Italia, sono emerse forti differenze nelle retribuzioni medie nette dei lavoratori pubblici. I lavoratori meglio pagati sono i francesi, che in un anno guadagnano 35.665,9 euro pur avendo la Francia un forte cuneo fiscale che supera di poco il 50%. Anche in Germania il cuneo fiscale è alto (47,4%), ma il reddito netto medio dei lavoratori tedeschi è di 27.110,8 euro annui. Poco più dei tedeschi guadagnano i lavoratori pubblici spagnoli che in un anno percepiscono 27.622 euro. Nel Regno Unito si ha il cuneo fiscale più basso pari al 30,4% e il reddito netto annuo pro capite ammonta a 26.492 euro. In Italia i lavoratori pubblici percepiscono un reddito medio annuo netto pro capite di 23.476,9 euro. Il lavoratore pubblico medio percepisce oltre 12.000 euro in meno che in Francia, oltre 4.100 euro in meno che in Spagna, oltre 3.600 euro in meno che in Germania e circa 3.000 euro in meno che nel Regno Unito.