Ottimi i conti di Applied Materials, preoccupa l’outlook

18 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Utile in forte crescita per il gruppo americano Applied Materials, che ieri ha diffuso i connti relativi al quarto trimestre dell’esercizio fiscale chiusosi al 31 ottobre. La società attiva nel settore dei semiconduttori ha registrato un risultato netto di 468 milioni di dollari, 0,35 dollari per azione, che si raffronta con i 138 milioni, 0,10 dollari per azione, del corrispondente periodo del 2009. Al netto delle poste straordinarie l’eps si è attestato a 0,36 dollari. Quasi raddoppiati i ricavi a 2,89 miliardi di dollari dagli 1,53 dello scorso anno. Le attese del mercato erano per livelli più bassi sia di eps che di ricavi, rispettivamente a 0,31 dollari e a 2,6 miliardi di dollari. Per il trimestre in corso la società della Silicon Valley prevede un eps compreso tra 0,3-0,34 dollari (0,32 dollari il consensus). L’anno fiscale, invece, si è chiuso con un utile di 937,9 mln, 0,70 dolalri per azione, dal rosso di 305,3 mln, 0,23 dollari per azione, dell’anno precedente. Raddoppiati i ricavi a 9,55 mld di dollari. “Applied ha chiuso un buon anno registrando risultati superiori alle nostre aspettative nel quarto trimestre”, ha detto Mike Splinter, presidente e CEO del gruppo aggiungendo che “stiamo assistendo a un forte slancio nel nostro business con l’entrata nel 2011, alimentato da una rapida innovazione e dal recupero di quote di mercato”. Non troppo rosee le previsioni per il 2011, con i ricavi del periodo novembre-gennaio stimati in contrazione dall’8% al 15%.