Organi umani cresceranno nei corpi degli animali

21 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Un gruppo di scienziati ed esperti giapponesi sta cercando di trovare un accordo con il proprio governo per effettuare un nuovo tipo di esperimento, a livello embrionale, che potrebbe in futuro rivoluzionare la medicina mondiale.

Prima di entrare nei dettagli, va evidenziato il fatto che in altri Paesi questa ricerca ha sollevato un polverone di scalpore e polemiche.

Il Telegraph rende noto che un gruppo di scienziati ha in mente di iniettare una cellula staminale umana nell’embrione di un animale, probabilmente un maiale, per creare quello che viene definito un “embrione chimerico”.

Esso verrà impiantato nell’utero dell’animale. A quel punto l’embrione crescerà insieme al maiale, come farebbe un perfetto organo dell’essere umano.

Quando poi la creatura verrà macellata, l’organo – che potrà essere un rene o anche un cuore – sarà prelevato e trapiantato in un essere umano con problemi di organi malfunzionanti.

“Questo è un passo avanti molto importante per la medicina e ci sono voluti tre anni per raggiungere l’obiettivo”, dice il professore Hiromitsu Nakauchi, responsabile del Centro per la biologia delle cellule staminali e la medicina rigenerativa presso l’Università di Tokyo.

La squadra del Professor Nakauchi è già riuscita in passato ad iniettare delle cellule staminali in embrioni di topi, che erano stati geneticamente modificati.

Al momento però la legge giapponese permette agli scienziati di sviluppare embrioni chimerici in condizioni da laboratorio per un massimo di 14 giorni, ma vieta di impiantarli nel grembo di un animale.

Non appena i funzionari del governo daranno il via libera, l’iter in atto impiegherà massimo 12 mesi. Nakauchi ha dichiarato che l’operazione per impiantare un organo umano in un animale potrà essere svolta “abbastanza rapidamente”, dal momento che “la tecnica è già stata strutturata”.

Gli scienziati hanno in programma di allevare inizialmente un maiale con un pancreas umano, un organo relativamente semplice da creare.

Nakauchi ha inoltre aggiunto che il perfezionamento della tecnica porterà sollievo a milioni di persone con diabete. Infine ha anche dichiarato che quello che invece sarà molto più complicato, ma comunque fattibile, sarà la creazione di reni e di un cuore umano.

L’obiettivo finale è quello di avere numerosi organi umani all’interno di diversi tipi di animali donatori, che potranno poi essere estratti tutti allo stesso tempo.