ONDATA DI ACQUISTI SUI MERCATI AMERICANI

7 Aprile 2003, di Redazione Wall Street Italia

Seduta di rally per Wall Street, che continua a crescere sulla scia dei recenti successi militari delle truppe anglo americane.

Il Nasdaq e’ riuscito a superare quota 1.400, mentre il Dow si avvicina agli 8.500 punti, con un progresso superiore ai 200 punti. Pochi minuti dopo l’inizio delle contrattazioni, e’ scattato sul Nyse il blocco degli ordini automatici di acquisto.

A provocare gli acquisti sui mercati americani e’ anche la rinnovata forza del biglietto verde, termometro di fiducia degli investitori sull’economia Usa. Il rapporto euro/dollaro e’ infatti sceso a 1,0582 . Performance opposta per l’oro, sceso sotto $320 . Ribassi anche per il petrolio, con il Brent capitolato sotto i $24 .

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Continuano infatti i successi militari delle truppe alleate, con i marines americani che sono arrivati al centro di Baghdad ottenendo le prime vittorie e le forze inglesi che hanno quasi preso il pieno controllo della citta’ di Bassora. Sarebbero stati inoltre conquistati tre palazzi di Saddam Hussein.

Le notizie dal fronte hanno avuto un’immediata ripercussione sui mercati azionari globali. Hanno dato il via al rally le borse asiatiche . Ha continuato poi l’Europa, che ha visto protagonisti i rialzi poderosi della borsa di Francoforte.

TITOLI E SETTORI IN MOVIMENTO
Sul Nasdaq occhi sale il titolo del colosso delle infrastrutture chip per wireless Qualcomm (QCOM – Nasdaq), dopo la decisione della banca d’affari RBC Capital di abbassare il rating sul titolo da “sector outperform” a “sector perform”. Per la banca d’affari la societa’ sconterebbe negativamente le preoccupazioni relative al business e la concorrenza di Nokia. Tuttavia, il titolo si e’ messo in evidenza sin nel preforma per la buona performance, allineandosi al rally dei mercati.

Sul Dow Jones, occhi puntati sul colosso d’alluminio Alcoa (AA – Nyse), che venerdi’ ha inaugurato la stagione degli utili battendo le stime. Immediata la reazione di RBC Capital, che ha alzato il rating sul titolo da “underperform” a “sector perform” sulla scia dei risultati e delle valutazioni appetibili dell’azione. La banca d’affari ha tuttavia tagliato le stime sugli utili del 2003 e del 2004.

Per tutti i dettagli sui titoli che stanno movimentando la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.