OLIVETTI-PIRELLI: TRONCHETTI, CALO INGIUSTIFICATO

2 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

L’amministratore delegato di Pirelli, Marco Tronchetti Provera, ha detto che si aspettava il crollo del titoli Pirelli in borsa in seguito alla notizia che la società, assieme a Benetton, ha rilevato il controllo di Olivetti comprando il 23% delle azioni Olivetti possedute dalla holding Bell.

Secondo Tronchetti Provera, le vendite in borsa basate sulla tesi che Pirelli non si sia studiata bene il gruppo telefonico prima di acquisirlo sono ingiustificate.

“Non e’ così – ha detto Tronchetti Provera in un’intervista con il Corriere della Sera – e’ vero che le trattative sono durate pochissimo, ma l’interesse, marcato, e’ degli ultimi mesi. E
sono anni – ha aggiunto – dall’offerta che presentammo per la Stet che Pirelli segue Telecom. Eravamo e siamo tutt’altro che impreparati”.

Tronchetti Provera ha anche detto che intende accorciare la catena di controllo del gruppo. Questo può significare una fusione tra Olivetti e Newco, il veicolo usato da Pirelli per comprare le azioni Olivetti, oppure tra Olivetti e Telecom Italia.

In tutti e due i casi, l’obbiettivo sarebbe non solo quello di accorciare la catena di controllo, ma anche quello di ridurre i forti debiti di Olivetti.