OLIVETTI E PIRELLI: ANCORA UNA SEDUTA DI PASSIONE

31 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Pirelli e Olivetti hanno conosciuto la seconda giornata di passione consecutiva chiudendo in forte calo a Piazza Affari, dove gli investitori hanno ribadito la bocciatura già espressa ieri al rientro dei titoli in contrattazione dopo la conquista del controllo della Bicocca sulla scuderia Telecom.

I due titoli dopo una partenza piatta e un tentativo di rimbalzo in mattinata, hanno preso la via in rosso subendo perdite crescenti e con volumi fortissimi hanno ampliato i ribassi di ieri.

Pirelli si è fermata a €2,42 in calo del 5,87% con oltre 107 milioni di azioni passate di mano, mentre Olivetti ha ceduto il 3,27% a €1,895 con oltre 251 milioni di titoli scambiati.

I titoli si sono così allontanati da quelli che erano stati i supporti individuati dagli analisti e calcolati sulla base del NAV (Net asset value), cioè il valore dei fondamentali della società. Per Pirelli questo è stato individuato sopra i €2,6, mentre per Olivetti sui €2. Il titolo ha infranto il supporto dei €2 e “il prossimo supporto è a €1,82″ – ha detto a Wall Street Italia l’analista tecnico di una Sim piemontese.

Per quanto riguarda la situazione tecnica di Pirelli, il titolo ha rotto il supporto di €2,6, il prossimo è a €2,05, con passaggi intermedi a €2,2-€2,3.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


Piazza Affari: TIM, Vendere se sale a €6,7
Piazza Affari:Telecom Italia, comprare a €11,10
Piazza Affari: Olivetti non seduce più
Pirelli cerca la sua strada
Olivetti e Pirelli invertono la rotta
Piazza Affari: timido rialzo per Olivetti
Tlc: Il regalo di Telecom per eBiscom e Aem,
Pirelli: la trasformazione in gruppo tlc
Piazza Affari: dove vanno Pirelli e Olivetti
Olivetti: Antitrust UE esaminerà il blitz