Oceani mai così acidi: a rischio serio ostriche e salmoni

2 Marzo 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Complice gli altissimi livelli dell’anidride carbonica, gli oceani hanno toccato livelli di acidità più alti degli ultimi 300 milioni di anni. Lo rivela uno studio internazionale, coordinato dalla Columbia University, pubblicato sulla rivista scientifica Science.

Secondo gli scienziati l’accelerazione del processo di acidificazione della acque rischia di far estinguere numerose forme di vita marine.

L’equipe che hanno condotto la ricerca sostengono che i livelli di C02 presenti nelle acque oceaniche non abbiano precedenti nella storia e, stando ai risultati della ricerca, il fenomeno continuerà ad accentuarsi con sempre maggiore velocità nei prossimi anni.

C’e’ il rischio sempre piu’ reale di perdere organismi come barriere coralline, ostriche e salmoni.