OBBLIGAZIONARIO: WORLDCOM NON BASTA AI TREASURIES

1 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Settimana negativa per i Titoli di Stato. I rendimenti dei titoli del tesoro trentennali si sono riportati sopra quota 5,5% mentre quello sulla scadenza a 10 anni, dopo aver raggiunto mercoledi’ un livello pari al 4,61%, sulla scia degli scandali contabili di WorldCom e Xerox, venerdi’ e’ cresciuto a quota 4,84%.

Ancora una volta a determinarne la performance sono state le vicende del mercato azionario. La tenuta di Wall Street e i buoni dati macroeconomici hanno allentato la corsa verso il reddito fisso.

In calo anche il rendimento dell’indice di Lehman calato di 15 punti a 1644,07.

I rialzisti sul mercato dei titoli del tesoro trentennali secondo le newsletter raccolte da Market Vane e Consensus Inc mostrano direzioni opposte, non variando significativamente dalla settimana scorsa.









































SENTIMENT RIALZISTA UNA SETTIMANA FA DUE SETTIMANE FA TRE SETTIMANE FA
dati raccolti da Market Vane
T-Bonds 68% 70% 63%
dati raccolti da Consensus Inc.
T-Bonds 49% 52% 39%
PERFORMANCE
30-year T-Bonds 5,507% 5,398% 5,421%
Lehman Index 1644,07 1657,82 1657,37


Fonte dei dati: Market Vane



Legenda

LEHMAN
INDEX = Quotazione dei titoli del tesoro pluriennali di Lehman Brothers
composto dai titoli inclusi nel “Lehman Brothers Government/Corporate Bond
Index”, “Mortgage-Backed Securities Index” e nel
“Asset-Backed Secuirites Index”. Il rendimento e’ dato dal
rapporto apprezzamento/deprezzamento dei titoli e dall’utile come
percentuale dell’ investimento originario.