OBBLIGAZIONARIO PIU’ FORTE CON LA BORSA DEBOLE

11 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Cresce il mercato obbligazionario sulle sventure dell’azionario: questa mattina i Btp sono in rialzo grazie agli investitori che, usciti dalle Borse, cercano un rifugio.

Secondo alcuni osservatori i prezzi bassi del breve potrebbero favorire l’asta dei Ctz di oggi “che potrebbero essere comprati a sconto rispetto ai giorni scorsi”, sostiene un dealer.

Il Tesoro offre oggi 4 miliardi di euro (un euro vale 1936,27 lire) di Bot a 3 mesi, 7 miliardi a 12 mesi e 2 miliardi di Ctz a 24 mesi.

Il mercato attende stasera l’ammontare dei titoli a medio lungo in asta il prossimo 14 aprile con l’offerta del nuovo triennale 15/4/2003 4,75%, della 15ma tranche del quinquennale 1/7/2005 e della terza tranche del trentennale 1/5/2031.

Alle ore 10,37 il decennale novembre 2009 passava di mano a 91,95 con un rendita del 5,41%. Il Btp gennaio 2003 segna 99,46, rendimento al 4,76%, mentre il cinque anni luglio 2005 è a 98,79, rendimento al 5,08%. Il trentennale novembre 2029 italiano guadagna 40 centesimi a 93,38 e rende il 5,80%.