Obama molla Biden e sceglie Clinton?

16 Agosto 2012, di Redazione Wall Street Italia

Oggi riunione al vertice a tre nell’Oval Office della Casa Bianca. Il rumor a Washington e’ che Barack Obama possa rimpiazzare il vice-presidente Joe Biden con il segretario di Stato Hillary Clinton, nel ticket per le elezioni di novembre contro i repubblicani Romney-Ryan.

Ecco su WSI in esclusiva per l’Italia il programma della Casa Bianca per oggi 16 agosto:

10:15AM THE PRESIDENT and THE VICE PRESIDENT receive the Presidential Daily Briefing

Oval Office

10:45AM THE PRESIDENT and THE VICE PRESIDENT meet with Secretary of State Clinton

Oval Office

12:30PM THE PRESIDENT and THE VICE PRESIDENT meet for lunch

Private Dining Room

Il meeting alla Casa Bianca tra il presidente Barack Obama e il suo vice presidente, Joe Biden, oggi a pranzo, e’ in verita’ un evento settimanale che pero’ assume stavolta un significato molto più ampio del solito anche perche’ nella stessa giornata di oggi e’ previsto l’incontro del n.1 e n.2 degli Stati Uniti con il n.3, il Segretario di Stato Hillary Clinton. Biden e’ al centro delle attenzioni a Washington per le enormi controversie create da sue recenti dichiarazioni e gaffe, che hanno portato non poco imbarazzo alla Casa Bianca.

C’è anche un coro crescente di rumor – montati ad arte dai Repubblicani – sul fatto che Biden non è all’altezza del compito e non potrebbe, in caso di emergenza, diventare lui Presidente, per cui va sostituito nel ticket per le elezioni di novembre. Un ticket Obama/Clinton e’ una possibilita’ che certamente rafforzerebbe le chance di una vittoria democratica alle prossime presidenziali, di fronte alla squadra repubblicana Romney/Ryan, percepita come la piu’ sbilanciata a destra degli ultimi 20 anni (in quanto condizionata dall’ala conservatrice del Tea Party).
[ARTICLEIMAGE]
L’ultima gaffe di Biden questa settimana e’ stata clamorosa: ha suggerito che il governatore Mitt Romney, se fosse eletto alla Casa Bianca, rimetterebbe i neri, o afro-americani, in catene. Dichiarazioni che sono solo l’ultimo di una serie di errori compiuti nei mesi scorsi e che hanno sollevato chiacchiere infinite e preoccupazioni circa la stabilita’ psicologica del vice-presidente Usa.

L’errore più rilevante fu quando Biden sbottò al programma TV della NBC “Meet the Press”, dicendo che lui era a favore del matrimonio tra gay, costringendo il presidente Obama a fare il giorno dopo in fretta e furia una sua dichiarazione di sostegno. Biden fa queste “uscite” quando parla a braccio, senza leggere un testo.

Infine il VP ha chiamato Obama “il presidente Clinton”, ha chiamato Romney “Presidente Romney”, ha suggerito che gli irlandesi bevono troppo, si e’ fatto il segno della croce in un incontro con oltre 1.000 rabbini conservatori, e ha detto di aver visitato in Florida gli “Evergators” (invece di Everglades, dove ci sono i coccodrilli, cioe’ gators).