Obama da’ retta alla Fed, altri aiuti per l’immobiliare

11 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

Il governo Obama ha deciso di stanziare ulteriori aiuti a sostegno del mercato immobiliare. Sul piatto $3 miliardi di dollari destinati ai proprietari di case disoccupati e a un passo dal pignoramento della propria abitazione. Anche coloro le cui condizioni di salute sono a un punto tale da impedire la possibilita’ di lavorare possono accedere al programma.

Le persone interessate potranno ricevere fino a $50 mila di prestiti per al massimo 24 mesi senza dover pagare interessi. Sono 17 gli stati coinvolti nella misura che hanno un tasso di disoccupazione superiore alla media nazionale, inclusi proprio quelli con il tasso di pignoramento piu’ alto: Nevada e Florida. Tra gli altri anche Alabama, California, Georgia, Illinois, Indiana, Kentucky, Michigan, Mississippi, New Jersey, North Carolina, Ohio, Oregon, Rhode Island, South Carolina e Tennessee.

Bisognera’ vedere se l’iniziativa sara’ sufficiente a risollevare un settore in difficolta’, tanto piu’ che nei primi sei mesi dell’anno le persone che si sono viste pignorare il proprio tetto sono cresciute dell’8% a 1.62 milioni.

Il Tesoro mettera’ a disposizione $2 miliardi di dollari. Un altro miliardo di andra’ invece al programma avviato dal Dipartimento per lo sviluppo urbano e immobiliare e che prevede i prestiti d’emergenza a tasso zero.