NUOVO RIBASSO PER TOKYO, TOPIX VICINO AI MINIMI 1983

3 Marzo 2009, di Redazione Wall Street Italia

TOKYO (Reuters) – L’indice Nikkei della borsa di Tokyo ha terminato la seduta in calo di quasi lo 0,7%, all’indomani di una sessione che lo ha visto chiudere in ribasso del 3,8% sotto la pressione dei titoli finanziari. Ancora in caduta libera le banche, bilanciate da alcuni acquisti sugli esportatori come Sony, duramente colpiti nei giorni scorsi. Nonostante il benchmark sia girato brevemente in positivo nel corso della seduta, si è avvicinato ai minimi di 26 anni sulle preoccupazioni per il sistema finanziario Usa, con l’assicuratore Aig di nuovo in cerca di aiuto dal governo dopo una perdita trimestrale record. Il benchmark Nikkei ha chiuso in calo dello 0,69% – 50,43 punti – a 7.229,72, ai minimi dal 27 ottobre.

Sopravvivere non e’ sufficiente: ci sono sempre grandi opportunita’ di guadagno. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul
link INSIDER

Nel corso della seduta è scivolato a 7.088,47 – un livello mai raggiunto dal minimo di 26 anni a 6.994,90 segnato alla fine dell’ottobre scorso. L’indice allargato Topix è arretrato dell’1,06% a 726,80, ai minimi di chiusura dal dicembre 1983.