Nuovo Ordine Mondiale: come l’economia sta cambiando

8 Luglio 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Forti cambiamenti nello scenario economico globale. In un recente report Societe’ Generale dice che siamo arrivati alla fine di un ciclo iniziato nel 1980. La nota è intitolata “Un nuovo ordine mondiale. Quando la domanda supera l’offerta”, a indicare proprio questa discrepanza tra i fondamentali che guidano le risorse.

Un processo iniziato verso la fine del 1970, quando i paesi industrializzati sono andati alla ricerca di lavoro a basso costo, che sono riusciti a trovare in Asia. Ma adesso le cose stanno cambiando. Il boom economico in questi paesi sta portando maggiore pressione verso le risorse scarse.

Dal 1980 al 2010 la popolazione è cresciuta di circa 2,5 miliardi (la maggior parte tra i 15 e i 64 anni). Due terzi in questa fascia d’età vive in Asia (escluso il Giappone), il che comporta un enorme spostamento nel mercato del lavoro e nella domanda. In aggiunta, la manodopera nei paesi industrializzati dovrebbe calare del 5% entro il 2030, dunque minore produttività.

Basta sommare il tutto per ottenere un forte aumento della domanda, non necessariamente supportato da una maggiore offerta. “Il passaggio sarà caotico e di lunga durata”, avverte Societe’ Generale.