NUOVO ‘NO COMMENT’ DI ALSTOM SU FIAT FERROVIARIA

7 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Nuovo ‘no comment’ da parte di Alstom, colosso francese dell’energia e del trasporto, alle voci odierne di trattative in corso con la Fiat per la cessione, da parte del gruppo italiano, del suo settore treni.

All’inizio di febbraio, quando erano cominciate a circolare notizie di una possibile intesa tra i due gruppi, Alstom aveva mantenuto il massimo riserbo, precisando di essere solita far commenti “solo quando si raggiunge un accordo”.

Alstom e Fiat Feroviaria stanno già lavorando insieme da un paio di anni. Il contratto in comune più importante è quello della fornitura e manutenzione di 55 treni per la britannica Virgin Rail.

Alstom, di cui i principali azionisti al 24% ciascuno sono la francese Alcatel e la britannica GEC, opera in una sessantina di paesi e ha oltre 110.000 dipendenti. Il settore trasporti rappresenta il 27% del suo fatturato. Gli altri settori del gruppo, che ha fatto il suo debutto in borsa nel 1998, sono l’energia, la trasmissione e distribuzione, e il settore navale.