NUOVO MERCATO: FIAMMATA DI FREEDOMLAND, +17%

18 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Luigi Guatri lascia la presidenza di Freedomland e l’azione balza in avanti.

A pochi minuti dalla chiusura il titolo ha fatto registrare un +17% circa a €9.

Guatri ha detto di “ritenere le dimissioni doverose, considerati gli eventi”.

Il principale candidato a sostituirlo è Fabrizio Gardi, ex consigliere della Banca Popolare di Milano.

L’ex rettore della Bocconi, nominato lo scorso ottobre in seguito alle dimissioni del fondatore Virgilio Degiovanni indagato dalla procura di Milano ha anche presentato un instant book sull’IPO della società.

“Molte cose sono state dette su Freedomland”, scrive Guatri nel suo libro, “da qui la necessita’ di dare ai fatti avvenuti tra novembre 2000 ed luglio 2001 una rappresentazione tecnica completa, soprattutto al fine di esplicitare la logica dell’intervento professionale e manageriale che è stato svolto”.

“Da questa esperienza – dice ancora Guatri nell’introduzione del volume – e’ stato possibile ricavare degli spunti interessanti per meglio formulare la teoria del valore per le aziende Internet: i fatti vissuti illuminano di piu’ di quelli appresi indirettamente”.