Nuovo colpo da Moody’s: declassato il fondo salva-Stati

25 Luglio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Washington – Appena un giorno dopo aver tagliato l’outlook a Germania, Olanda e Lussemburgo (perché il peso del mantenimento dell’Eurozona dovrebbe ricadere tutto sulle spalle dei tre paesi), l’agenzia di rating Moody’s Investors Service annuncia di aver rivisto al ribasso, da “stabile” a “negativa”, la prospettiva del Fondo europeo di stabilità finanziaria (Efsf).

“La variazione nell’outlook per il fondo Efsf riflette la visione negativa su tutti, tranne uno (Finlandia), i garanti con rating AAA”, si legge nella nota pubblicata da Moody’s.

Il deterioramento della situazione e un minore giudizio assegnato a paesi core quali Germania, Francia e Olanda, potrebbe portare in futuro all’effettivo downgrade del salva-Stati, avvertono gli analisti di Moody’s.

Il fondo Efsf è stato istituito nel 2010, con lo scopo di salvaguardare la stabilità finanziaria in Europa, attraverso aiuti ai paesi dell’Eurozona in difficoltà. Coperto da garanzie per €780 miliardi, può concedere in prestito fino a €440 miliardi. Il giudizio di Moody’s e Fitch è AAA, mentre Standard & Poor’s gli assegna una AA+.

La notizia non arriva in uno dei momenti migliori per l’Europa, con i rendimenti dei bond spagnoli in continuo rialzo, raggiungono ormai livelli difficilmente sostenibili nel medio-lungo periodo, accrescono il rischio che il paese possa presto trovarsi costretto a richiedere aiuti finanziari.