Nuova ricerca di TABB Group indica la crescita del dark trading in Europa

2 Novembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Mentre la SEC negli Stati Uniti spinge perché si misurino e si definiscano le attività di dark pool, anche in Europa si sta svolgendo lo stesso dibattito; gli equity trader compratori hanno un rapporto di amore/odio con i dark pool. TABB Group, la principale società di ricerca e consulenza sui mercati di capitali, stima che il trading in ambienti “dark” ammonti al 4,1% del fatturato giornaliero sui più importanti mercati europei e ne prevede una crescita del 7% nel 2010, quando i compratori avranno acquisito la conoscenza, gli strumenti e l’acume necessari per accrescere la propria sicurezza di fare affari dove non possono vedere. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

martinrabkininkMartin Rabkin, [email protected]