Nucleare, Enea e IRSN firmano accordo su sicurezza e radioprotezione

9 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Giovanni Lelli, Commissario dell’ENEA, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, e Jacques Repussard, Direttore Generale dell’IRSN, Istituto francese di radioprotezione e sicurezza nucleare, hanno firmato oggi a Parigi un “Accordo di cooperazione” per la sicurezza nucleare e per la radioprotezione. L’accordo, si legge nella nota dell’Enea, rientra nell’ambito del vertice bilaterale franco-italiano presieduto dal premier italiano Silvio Berlusconi e dal presidente francese Nicolas Sarkozy. Questo accordo contribuisce alla concretizzazione della cooperazione già avviata lo scorso anno tra Italia e Francia nel settore nucleare, con particolare riferimento alla ricerca, alla sicurezza e alla radioprotezione. L’ENEA e l’IRSN intendono anche contribuire all’informazione del pubblico. Jacques Repussard afferma “L’obiettivo dell’IRSN e dell’ENEA è di mettere in comune le reciproche esperienze nei settori della radioprotezione e della sicurezza al fine di favorire l’utilizzo sicuro e responsabile del nucleare civile. Gli ingegneri e i ricercatori delle due Istituzioni avranno l’opportunità di scambiare le loro esperienze e di sviluppare insieme progetti in un vasto campo che spazia dai metodi d’analisi per le centrali a fissione, alle ricerche sulla sicurezza degli impianti a fusione, quali ITER e include anche la sorveglianza radiologica delle persone e dell’ambiente”. L’ing. Lelli dichiara: “L’impegno dell’ENEA nel settore nucleare, in vista del supporto all’Agenzia di Sicurezza Nucleare, riguarda anche l’acquisizione degli strumenti di analisi di processi e sistemi nucleari che si trovano nella tecnologia del reattore EPR francese. L’IRSN ha un’indiscussa competenza nel settore perché svolge la funzione di esperto in sicurezza nucleare in supporto delle autorità francesi.” Questo accordo rientra nell’ambito del Protocollo di Accordo tra la Repubblica francese e la Repubblica italiana nel settore dell’energia nucleare, firmato a Roma il 24 Settembre 2009 e contriburà allo sviluppo delle relazioni italo-francesi nel campo della sicurezza nucleare.