Nokia saprà dove vi troverete nel prossimo futuro

14 Agosto 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Non solo il vostro cellulare sa dove siete in questo momento, ma sa anche dove vi troverete tra 24 ore. Esattamente così. Il messaggio arriva dal colosso dei cellulari Nokia, e riporta subito alla mente il libro “Minority Report”, scritto nel 1956 da Philip K. Dick, poi diventato uno dei film più celebri di fantascienza, diretto da Steven Spielberg e con Tom Cruise protagonista.

Nel film si parla appunto del concetto di “PreCrime”, ovvero di quella situazione che rende capaci di prevedere il comportamento di un potenziale killer e farlo finire dietro le sbarre, poco prima dell’attimo in cui sta per compiere un reato.

Nokia non ha tali pretese, ma comunque si è concentrata su come prevedere i semplici spostamenti dei suoi utenti.

In una ricerca battezzata “Interdependence and Predictability of Human Mobility and Social Interactions”, il ricercatore di algoritmi Mirco Musolesi e il suo team hanno testato di recente, nel Regno Unito, esperimenti che si sono rivelati efficaci, in quanto a prevedibilità. Finanziati da un’iniziativa di Nokia, lo scienziato e i suoi colleghi hanno sviluppato un modello capace di- anticipare i futuri spostamenti degli utenti del cellulare. Un modello che pare avere un margine di errore abbastanza basso.

Lo spiega Parmy Olson, di Forbes. “Quando si è limitato semplicemente a seguire un volontario, l’algoritmo è riusciuto a prevedere le coordinate future GPS entro uno spazio di 1.000 metri quadrati circa. Quando poi la previsione ha preso in considerazione altre informazioni aggiuntive, provenienti per esempio da un solo amico dell’utente, il margine di errore si è ridotto in modo notevole”.

Esaminando i dati di amici e conoscenti, insomma, Musolesi è stato alla fine capace di prevedere dove si sarebbe trovata la sua “cavia” nell’arco delle 24 ore successive, con un margine di errore di appena 20 metri.

LEGGI ANCHE Minority Report: dal cinema il futuro entra nella vita .