NOBEL PER L’ECONOMIA ALL’AMERICANO PHELPS

9 Ottobre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo articolo esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) –
Il premio Nobel per l’Economia è stato assegnato all’americano Edmund S. Phelps, 73 anni, della Columbia University, per i suoi studi sulla macroeconomia. “Phelps – è scritto nelle motivazioni che accompagnano il riconoscimento – ha evidenziato come l’equilibrio tra inflazione e disoccupazione siano fondamentali per la redistribuzione della ricchezza sulla lunga durata”. L’economista americano riceverà il premio – 10 milioni di corone svedesi, circa il 1,1 milione di euro – il 10 dicembre prossimo, a Stoccolma.

L’economista americano corona con il Nobel una carriera iniziata con la pubblicazione nel 1961 di una ricerca sul costo dell’inflazione negli Stati Uniti per conto dell’Università di Yale. Già professore all’Università della Pennsylvania, dal 1982 è ordinario di Economia Politica alla Columbia University.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Phelps è una delle figure di maggiore spicco dell’economia moderna, alla luce dei suoi studi e, soprattutto, delle sue idee innovative sull’inflazione e sulla disoccupazione. E’ proprio in quest’ultimo campo che nel 1968 Phelps sviluppò la sua teoria probabilmente più famosa, quella del ‘tasso naturale di disoccupazione’: in base a tale modello, che perfeziona gli studi di precedenti economisti di spicco come Keynes e Phillips, l’equilibro dei mercati non presuppone necessariamente l’eliminazione di un certo livello di disoccupazione, definito come “involontario” e comunque utile alla crescita economica.

L’anno scorso, il premio per l’Economia era andato ad un altro americano, Thomas Schelling e all’israelo-americano Robert Aumann. Finora tutti i Nobel 2006 (medicina, fisica, chimica e, quest’oggi, Economia) sono stati vinti da americani. Ne restano ancora due da assegnare. Giovedì prossimo sarà annunciato il premio per la Letteratura e venerdì quello per la Pace.

Copyright © La Repubblica per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved