No al matrimonio Volkswagen-FCA, ma gli investitori ci credono ancora

21 Luglio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Fiat Chrysler e Volkswagen hanno pochi giorni fa in tutta fretta smentito l’ipotesi, riportata dalla stampa, di una fusione. Ma per gli investitori il matrimonio tra i due gruppi automobilistici sarebbe una buona idea.

Secondo quanto riporta un articolo pubblicato su Forbes, “acquisendo Fiat Chrysler (FAC) Volkswagen potrebbe raggiungere l’ambizione di Ferdinand Piech, presidente del consiglio di controllo del gruppo tedesco, di superare General Motors e Toyota, diventando la casa automobilistica più grande al mondo. L’operazione assicurerebbe alle famiglie Elkann e Agnelli di Fiat, un profitto immediato senza dover aspettare i risultati del controverso piano industriale dell’amministratore delegato Sergio Marchionne”.

Volkswagen, il più grande produttore automobilistico in Europa, ha portato avanti negli anni una politica di acquisizione che gli ha garantito 12 brand tra auto, camion e motocicli andando spedita verso il suo obiettivo di leadership mondiale entro il 2018. “Non aspettatevi che Piech si arrenda, se non altro perché mettendo le mani su FAC si assicurerebbe il controllo di una serie di nuovi marchi tra cui Jeep, Dodge, Lancia, Ferrari e Maserati”, si legge nell’articolo.