NIGERIA, GLI OSSERVATORI NON OSSERVANO: “PRIMUM VIVERE”

23 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 23 mar – Per le elezioni generali del 14 aprile gli osservatori dell’Unione europea non andranno nel Delta del Niger, regione meridionale ricca di petrolio e teatro di frequenti sequestri di persona da parte di gruppi armati locali; negli stati Rivers, Delta e Bayelsa – hanno dichiarato all’agenzia Misna – “l’ambiente non è idoneo” ed “è più importante restare vivi”. Negli altri 33 stati del vasto paese africano l’Ue invierà 66 persone per gestire i preparativi al voto e altrettante, insieme con una delegazione di sette membri del parlamento europeo, saranno presenti durante le elezioni per controllare la regolarità delle procedure e il conteggio delle schede.