Wall Street sbanda dopo inflazione Us: -580 punti il futures DJ, Nasdaq verso avvio a -2,6%

13 Settembre 2022, di Redazione Wall Street Italia

Wall Street si appresta ad aprire in netto calo dopo la doccia fredda dell’inflazione Usa che ha riportato il sentiment di mercato in modalità risk-off. I futures del Dow Jones Industrial Average segnano un tonfo di 580 punti, pari a circa l′1,8%. I futures S&P 500 scivolano indietro del 2,2% e quelli del Nasdaq 100 del 2,6%. Parallelamente scattano verso l’alto i rendimenti dei Treasury.

L’inflazione Usa segna un +8,3% annuo ad agosto rispetto al +8,5% di luglio. Il consensus era +8,1%. La componente core è inoltre balzata del 6,3% su base annua, rafforzandosi rispetto al +5,9% di luglio, oltre il +6,1% stimato. Indicazioni che hanno acuito le aspettative di una Fed ancora aggressiva nell’alzare i tassi, a partire dal meeting di settimana prossima.

Il mercato si aspetta il terzo aumento consecutivo del tasso di interesse di 0,75 punti percentuali e la Fed potrebbe continuare i suoi rialzi aggressivi più a lungo di quanto previsto dagli investitori.