Wall Street futures positivi dopo sell off aprile record: Nasdaq sprofondato -13,26%, mese peggiore da ottobre 2008

2 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Prima seduta di maggio per gli indici azionari Usa, dopo un mese di aprile da incubo, che ha visto l’indice Dow Jones scendere del 4,9%, e lo S&P 500 affondare dell’8,8%. Entrambi gli indici hanno riportato il mese peggiore dal marzo del 2020, quando in tutto il mondo è risuonato l’allarme sulla pandemia Covid-19.

Il Nasdaq ha fatto anche peggio, sprofondando del 13,26% ad aprile, concludendo il mese peggiore dall’ottobre del 2008.

L’ultima sessione di aprile ha confermato la forte fase di sell off: lo S&P 500 è sceso del 3,63% lo scorso venerdì, riportando la seduta peggiore dal giugno del 2020 e concludendo la sua quarta settimana consecutiva in territorio negativo, per la prima volta dal settembre del 2020.

Quarta settimana consecutiva in rosso anche per il Nasdaq, crollato venerdì scorso del 4,2%.

La voglia di ripresa è tangibile in premercato, con i futures sul Dow Jones che avanzano dello 0,54%, quelli sullo S&P 500 in crescita dello 0,54% e quelli sul Nasdaq in rialzo dello 0,69%.