Vivendi: minusvalenza in Telecom per 1,3 miliardi

30 Agosto 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Ammonta a circa 1,3 miliardi di euro la minusvalenza potenziale di Vivendi sulla quota detenuta in Telecom Italia alla data del 30 giugno 2016.

E’ quanto emerge dalla relazione semestrale di Vivendi depositata dopo l’approvazione dei risultati lo scorso 25 agosto.

Per il momento, tuttavia, il gruppo francese non svaluta la partecipazione, in vista di future di valorizzazione di Telecom.

Al 30 giugno 2016 la partecipazione in Telecom, pari al 24,68%, era contabilizzata per 3,77 miliardi.