Venezuela: nuovo blackout elettrico, sale la tensione Usa-Russia

26 Marzo 2019, di Alessandra Caparello

Nuovo blackout in Venezuela, il secondo in poche settimane. Anche stavolta il governo di Maduro ha parlato di attacco e per prevenire saccheggi e devastazioni i negozi hanno chiuso in anticipo.

Gli Stati Uniti respingono le accuse e nella notte c’è stata una telefonata tra il segretario di Stato, Mike Pompeo, con il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, in cui gli Usa hanno affermato di non voler stare a guardare “Mentre la Russia esaspera le tensioni in Venezuela”. Due giorni fa l’atterraggio all’aeroporto di Maiquetía di un Antonov AN-124 e un aereo passeggeri proveniente dal Cremlino con a bordo 99 persone, tra tecnici, consiglieri e assistenti militari assieme a 35 tonnellate di materiale bellico.

“Il continuo aumento di personale militare russo a sostegno di Maduro rischia di prolungare la sofferenza del popolo venezuelano” il messaggio di Pompeo.