Vendite auto: inversione di marcia a settembre nella UE, Italia traina la crescita

16 Ottobre 2020, di Mariangela Tessa

Inversione di marcia per le immatricolazioni di nuove auto in Europa (Ue, Efta, Gran Bretagna). A settembre, secondo i dati ACEA, si è registrato un, seppur modesto, aumento dell’1,1% a 1.300.048 unità rispetto al crollo del 17,6% registrato nel precedente mese di agosto. Sono i dati dell’Acea, l’associazione dei costruttori europei, che sottolineano come il bilancio dei nove mesi del 2020 rimanga ampiamente negativo (-29,3% rispetto allo stesso periodo del 2019).

Nella sola Ue, le immatricolazioni sono salite nel mese scorso del 3,1% a 933.987 unità. Guardando i quattro più grandi mercati male la Spagna (-13,5%) e la Francia (-3%), mentre l’Italia (+9.5%) e la Germania (+8,4%) hanno messo a segno solidi guadagni. Nei nove mesi 2020 si è registrato un calo del 28,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.