Usa: Pil I trimestre rivisto al ribasso a -1,5%, peggio delle attese. Occhio a numeri inflazione e consumi

26 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

La prima revisione del dato sul Pil Usa relativo al primo trimestre del 2022 ha messo in evidenaza una contrazione dell’economia pari a -1,5%, peggiore del -1,4% inizialmente riportato con la pubblicazione dei numeri preliminari e, anche, del -1,3% previsto.

Il ribasso, che già dalla prima lettura ha fatto emergere il timore sull’arrivo di una recessione negli Stati Uniti, segue la crescita del quarto trimestre, al ritmo annualizzato del 6,9%.

Rivista al rialzo la componente delle spese per consumi, che sono salite del 3,1%, rispetto al +2,7% inizialmente reso noto.

L’inflazione misurata dal PCE core è salita del +5,1% rispetto al +5,2% atteso, mentre l’inflazione headline è avanzata al ritmo annuo dell’8,1%, più del +8% previsto.

Ha pesato sul dato, tra le altre cose, la revisione al ribasso della crescita della componente degli investimenti del settore privato, confermata anche dal rialzo più forte di quanto inizialmente reso noto delle scorte.