Usa, dati lavoro impattano l’oro e i Treasuries

4 Gennaio 2019, di Alberto Battaglia

In seguito ai dati sui nuovi occupati negli Usa, assai superiori alle attese nel mese di dicembre, l’oro ha ceduto lo 0,5% del valore, mentre i rendimenti dei Buoni del Tesoro Usa hanno visto un rimbalzo del 2,91%, nel caso del decennale, dell’1,93% per il titolo a 30 anni, e del 2,87% per il buono a 2 anni. L’andamento del mercato del lavoro americano è uno degli aspetti monitorati dalla Fed per elaborare le decisioni di politica monetaria: la forza dell’occupazione incrementa le possibilità di rialzi dei tassi – che rendono meno conveniente l’investimento nell’oro.