UniCredit, Orcel: ‘esposizione verso Russia sotto controllo, non è più una preoccupazione per nostri conti’

27 Luglio 2022, di Redazione Wall Street Italia

“La nostra esposizione verso la Russia è sotto controllo e la Russia non è più una preoccupazione per i risultati del gruppo”. Così il numero uno di Unicredit, Andrea Orcel, nel corso di una call con le agenzie, indetta per commentare la trimestrale diffusa dalla banca italiana.

“Stiamo riducendo la nostra esposizione così come ci siamo impegnati, il nostro business in Russia è funzionale e dal punto di vista economico, finanziario e di capitale l’impatto della Russia sui conti non è una più una preoccupazione per noi – ha spiegato Orcel – Siamo impegnati a ridurre gradualmente la nostra esposizione: l’abbiamo ridotta di 2,7 miliardi e continueremo a farlo modo ordinato e razionale. Non abbiamo cambiato la nostra posizione in proposito”.

UniCredit ha comunicato con la pubblicazione della trimestrale riferita al secondo trimestre del 2022 una ulteriore riduzione delle esposizioni legate alla Russia, aggiungendo di essere impegnata in un progressivo de-risking.