UniCredit, Orcel: ‘con Russia-Ucraina asticella M&A più alta, parte capitale eccesso servirà ad assorbire shock guerra’

15 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

La crisi esplosa con la guerra tra la Russia e l’Ucreaina ha alzato “l’asticella per le operazioni di M&A”. E’ quanto ha detto l’amministratore delegato di UniCredit Andrea Orcel, parlando alla conferenza organizzata da Morgan Stanley, la Morgan Stanley European Financials Conference, a Londra. Nell’annunciare che UniCredit sta considerando l’opzione di lasciare la Russia a seguito dell’invasione dell’Ucraina da parte del paese, Orcel ha mostrato cautela nei confronti di eventuali operazioni di fusione e acquisizione, affermando – stando a quanto riportato da Bloomberg – che la banca ora avrà bisogno di utilizzare parte del capitale in eccesso per assorbire lo shock provocato dal conflitto in corso.