Tonfo Treasuries post Fed: tassi 2 anni schizzano oltre il 4,2%, nuovo record dal 2007. Occhio anche ai rendimenti 10y

23 Settembre 2022, di Redazione Wall Street Italia

Prosegue il boom dei rendimenti dei Treasuries Usa, con quelli a due anni, che sono i più sensibili alle decisioni di politica monetaria della Fed, che sono schizzati anche oltre il 4,2%, posizionandosi al record degli ultimi 15 anni, ovvero dal 2007, pari al 4,266%. Al momento continuano a correre, riportando un balzo di 12 punti base, al 4,246%

A prezzare lo scenario di ulteriori strette monetarie aggressive, oltre all’azionario, è dunque anche il mercato del reddito fisso. Boom anche per i rendimenti dei Treasuries a 10 anni, in crescita al 3,801%, nei pressi dei livelli massimi dal 2011.

Il boom dei tassi è stato scatenato dalla decisione della Fed di Jerome Powell, l’altro ieri mercoledì 21 settembre, di alzare i tassi sui fed funds Usa di 75 punti base per la terza volta consecutiva, al range compreso tra il 3% e il 3,25%, nell’intento di sfiammare l’inflazione galoppante.

Dal dot plot è emerso anche che la Fed intende rimanere aggressiva, portando i tassi di interesse fino al 4,6% nel 2023 e al 4,4% entro la fine di quest’anno.