Tlc, Agcom: la banda ultralarga non decolla in Italia

7 Luglio 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Un settore che ancora va a rilento è quelle delle Tlc in Italia secondo una fotografia data dalla relazione annuale Agcom. Nel 2015 il settore ha perso 1,5% di ricavi, poco meno di 32 miliardi di euro, a causa della perdita registrata per la rete fissa e per quella mobile.

Intanto sono entrati nuovi attori in scena come Enel Open Fiber, la Iliad di Xavier Niel nel mobile. Le infrastrutture sono cresciute fra il 2014 e il 2015 in misura superiore al 20% (+24% nel fisso), arrivando a sfiorare, solo l’anno scorso, un ammontare di 7,4 miliardi di euro, ma nonostante tali investimenti crescenti, il 28% degli italiani si è tenuto lontano da internet e dagli accessi a banda ultralarga.