Titolo Ferragamo nel mirino delle vendite, pesano giudizi analisti

5 Luglio 2018, di Mariangela Tessa

Continuano le vendite sul titolo Salvatore Ferragamo che, dopo avere lasciato ieri sul campo più del 2%, cede a metà seduta un ulteriore 2,1% circa, scivolando ai minimi da novembre 2016. Sull’andamento del titolo pesano i giudizi degli analisti in vista dei risultati del secondo trimestre, che saranno pubblicati il 31 luglio.

Gli analisti di Equita attendono un rallentamento del fatturato del 5,5% anno su anno a cambi costanti, dopo il +1,7% dei primi tre mesi dell’anno:

“Nonostante il mix di canale piú favorevole, pensiamo che questo abbia portato anche un peggioramento nel trend dei margini (Ebitda a 82 milioni, con margine circa -300 punti base anno su anno nel secondo trimestre contro il dato piato del primo), per minore leva operativa e minore beneficio del cambio sui costi”.

Anche gli analisti di JP Morgan hanno confermato il giudizio “neutral” sul titolo, ma hanno ridotto il target da 20 a 19 euro a causa di previsioni deboli sull’Ebitda del secondo trimestre e del conseguente taglio del 6% alle stime sull’Ebitda del biennio 2018-2019. Stesso discorso per MainFirst, la cui raccomandazione è rimasta “underperform”, ma l’obiettivo di prezzo è stato ridotto a 18,5 euro per azione.