Tim: Kkr non sarebbe più interessata a Opa

4 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di settimana negativo per Tim che si trova al momento in ribasso del 3% a quota 0,314 euro sulla scia delle ultime indiscrezioni. Secondo quanto riporta Bloomberg il fondo americano Kkr avrebbe intenzione di abbandonare l’acquisto della società di telecomunicazioni se non viene concessa la due diligence richiesta lo scorso novembre. L’analista di Bloomberg Intelligence, Erhan Gurses, scrive che la probabilità di un accordo con Kkr è crollata in modo significativo e se da una parte la potenziale decisione di Kkr di abbandonare l’acquisizione di Tim avrebbe un impatto negativo sul titolo, gli investitori della società hanno già scontato questo risultato e nel lungo termine il piano di rete unica nazionale avrebbe un impatto positivo sulla società.
Infatti, Tim procede spedita con il piano di rete unica e ha riguardo la società ha fatto sapere di aver firmato ieri un accordo di riservatezza con CdP per avviare le interlocuzioni preliminari riguardanti l’integrazione della rete di Tim con la rete di Open Fiber. Come si legge nella nota societaria, l’accordo di riservatezza è funzionale ad avviare indicativamente entro il 30 aprile il protocollo di intesa (memorandum of understanding) con l’obiettivo di definire il perimetro e i principali criteri di valutazione del progetto di integrazione.