Telefonia: operatori si adegueno a bolletta mensile, sfumano rimborsi

28 Marzo 2018, di Mariangela Tessa

Gli operatori telefonici si stanno gradualmente adeguando agli obblighi di legge sulla bolletta mensile, ovviamente senza l’aumento generalizzato dell’8,6% sospeso dall’Antitrust. È quanto riporta l’Ansa, specificando che

“parallelamente, come era del resto prevedibile, sono però in arrivo nuove tariffe e sfuma, almeno per ora, la possibilità dei rimborsi sotto forma di giorni gratis”.

Sempre secondo qaunto riporta l’agenzia stampa:

A quanto si apprende la prima a uniformarsi alla tariffazione mensile (e non più a 28 giorni) stabilita da una legge del Parlamento approvata a dicembre scorso è stata Tre, che fin dal 24 marzo si è messa in regola, mentre Wind, che fa parte dello stesso gruppo, provvederà dal 5 aprile, ultimo giorno utile: per tutto il mese di aprile, comunque, i circa 10 milioni di utenti di WindTre non subiranno alcun aumento. Quando questi scatteranno, secondo quanto apprende l’ANSA, non andranno comunque mediamente oltre il 5,6%.