Telecom Italia, Equita SIM positiva: raccomandazione buy

28 Marzo 2017, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Dopo la chiusura di ieri in area 0,85 ieri, gli analisti di Equita Sim hanno confermato il rating di Buy e un target price di 1,27 euro sui titoli di Telecom Italia.

Nel report si legge di una potenziale buona notizia da un indagine UE su aiuti stato per le gare Infratel vinte da EOF e daltra parte una potenziale minaccia dalla perdita della gara Consip.

In merito alla prima, la UE ha aperto una indagine relativamente alle gare Infratel relativamente alle cosiddette aree bianche (C e D) o a fallimento di mercato. I bandi di gara prevedevano incentivi governativi fino a 1.4 miliardi per il primo lotto e 1.2 miliardi per il secondo. Il primo lotto è stato aggiudicato a Enel Open Fiber che è anche in pole position per il secondo lotto.

“Il presupposto dell’indagine è che TIM ha annunciato di voler costruire una rete UBB nelle stesse aree e senza incentivi di stato. L’indagine mira quindi a valutare i presupposti degli incentivi governativi alla luce della disponibilità all’investimento di un operatore privato (TIM)”.

L’altra potenziale notizia negativa invece riguarda l’aggiudicazione da parte di Fastweb e di altri operatori di gare Consip del valore di 925 mn in 3 anni e quindi teorici 300 mn circa di sales all’anno. TIM era il precedente gestore di questi servizi.

Occorre qualche dettaglio ulteriore prima di esprimere un giudizio perché la storia insegna che spesso i valori di queste gare sono gonfiati rispetto alla realtà.