Taxi: il ministero propone nuove regole ma sciopero va avanti

23 Marzo 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Sciopero nazionale oggi in tutta Italia dei tassisti e questo nonostante la proposta del Ministero dei trasporti che prevede una regolamentazione sul noleggio di auto con conducente e sulle auto bianche.

“Prendiamo atto della buona volontà del governo di ripristinare il rispetto delle regole nel settore contrastando l’abusivismo ma non ci sono le garanzie per dare tranquillità alla categoria”.

Così hanno spiegato i sindacati dopo aver ricevuto la proposta dal viceministro ai trasporti Riccardo Nencini. Tra le misure previste c’è l’istituzione, presso il ced della Motorizzazione Civile del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di un archivio informatico nazionale di soggetti titolari di autorizzazioni di noleggio con conducente e di licenza per servizio. Inoltre il testo contempla inoltre che nei comuni in cui è istituito il servizio taxi non è consentita, in assenza di una prenotazione di trasporto agli ncc la sosta su strada.

Tra le novità figura inoltre l’apertura, con regolamentazione, alle piattaforme tecnologiche che pagano le tasse in Italia. Le novità non sono però bastate e lo sciopero è confermato anche per la giornata di domani dalle 8 alle 22, tranne da parte di qualche sigla, come Uritaxi e gli aderenti a Legacoop.