Tap: proteste rallentano lavori, si rischia slittamento

6 Aprile 2017, di Mariangela Tessa

Le proteste rallentano i lavori nel cantiere della Tap nelle campagne di Melendugno, in provincia di Lecce, dove sono in corso le operazioni di espianto dei 211 ulivi propedeutiche all’avvio degli scavi per realizzare il gasdotto con approdo nella spiaggia di San Foca. Il rischio che ci sia uno slittamento resta alto.

Lo spostamento degli ulivi va fatto entro fine mese, altrimenti si chiuderà la finestra temporale per spostare le piante fino a novembre. Se l’obiettivo non venisse raggiunto, si creerebbero non poche difficoltà per centrare l’obiettivo da parte del consorzio internazionale di fare arrivare il primo gas azero a gennaio del 2020.