Swappie: fornitore iPhone ricondizionati chiude round di finanziamento più grande mai realizzato

15 Febbraio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Round di finanziamento di serie C da 124 milioni di dollari per Swappie, azienda specializzata nell’acquisto e vendita online di iPhone ricondizionati, annuncia oggi il round di finanziamento di serie C da 124 milioni di dollari (108 milioni di euro). Il round è stato guidato dal fondo di investimento Verdane, specializzato in attività tech e sostenibili, insieme agli investitori Lifeline Ventures, Inventure, Reaktor Ventures e TESI.
Swappie, che ha come mission rendere sempre più facile per le persone l’acquisto di smartphone ecologicamente più responsabili, sta rapidamente trasformando il mercato dell’elettronica ricondizionata rendendo l’economia circolare accessibile al grande pubblico. Si prevede infatti che il mercato complessivo degli smartphone usati e ricondizionati crescerà del 10,23% tra il 2022 e il 2027..
Quest’ultimo round che porta il finanziamento totale dell’azienda a oltre 171 milioni di dollari (149 milioni di euro), e segue un precedente round di serie B di 40,6 milioni di dollari (35,8 milioni di euro) di giugno 2020, consentirà a Swappie di soddisfare la crescente domanda di beni ricondizionati.
L’azienda finlandese che ha come core business l’acquisto, il rinnovo e la vendita di iPhone, garantendo un’elevata qualità grazie al controllo dell’intera catena del valore, utilizzerà questi nuovi finanziamenti per sostenere la sua presenza in Europa e accelerare la crescita della categoria. Con l’obiettivo di diventare il principale attore europeo nel settore degli smartphone ricondizionati, Swappie si concentrerà sul consolidamento della propria presenza nei 15 mercati in cui è già presente, con particolare interesse verso l’Italia e la Germania. Dopo aver raddoppiato la sua presenza sul mercato a partire dalla scorsa estate, passando da 8 a 15 paesi, Swappie ha reso i device ricondizionati più accessibili e ha costruito fiducia nel settore. Ciò le consentirà di aumentare il suo organico da 1.200 a 2.200 persone entro la fine del 2022.