STM: Barclays riduce raccomandazione e taglia target price a 38 euro a causa della limitata offerta e tensioni geopolitiche

12 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

Gli analisti di Barclays hanno declassato STMicroelectronics da Overweight a Equalweight portando il target price da 65 euro a 38 euro, a causa dell’aumento dei rischi sulle stime per il 23/24. Gli analisti nonostante il downgrade rimangono rialzisti a lungo termine sul potenziale di crescita del settore, tuttavia ci sono diversi elementi di disturbo come l’inflazione, il Covid, oltre che le preoccupazioni geopolitiche; elementi che si stanno già materializzando come debolezza su molteplici mercati finali di consumo come smartphone, pc, dispositivi indossabili e sul settore auto.

Altra criticità riguarda le forniture limitate e le basse scorte e la recente crisi Ucraina, oltre che il lockdown in Cina aggiungeranno una maggiore pressione sull’offerta. Gli analisti di Barclays si aspettano che l’offerta si normalizzerà nel primo semestre del 2023.

Al prezzo obiettivo di € 38, il titolo verrebbe scambiato su multipli della media del settore di 2,4x/2,3x EV/Sales, 12/11x EBIT e 15/14x PE, che consideriamo come garantito dal posizionamento competitivo dell’azienda.
I rischi che possono ostacolare il raggiungimento dell’obiettivo di prezzo dei 38 euro sono: 1) contesto macroeconomico più debole, che limita la crescita delle vendite nel FY23/24, 2) aumento dei costi di input e minore utilizzo 3) cambio eur/usd.

Intanto il titolo si muove in ribasso dello 0,75% trovandosi al momento a quota 34,61 euro ad azione.