Sterlina ai minimi di oltre due anni rispetto al dollaro

6 Luglio 2022, di Redazione Wall Street Italia

La sterlina britannica si è stabilizzata ma non si è allontanata dai minimi di oltre due anni rispetto al dollaro, mentre il primo ministro britannico Boris Johnson si è aggrappato al potere dopo che alcuni membri chiave del gabinetto si sono dimessi a sorpresa.

I segretari alle Finanze e alla Sanità si sono dimessi insieme a molti altri che ricoprono ruoli di minore importanza, dichiarando di non poter più rimanere nel governo dopo che l’ultimo di una serie di scandali ha messo a repentaglio l’amministrazione. La sterlina è salita dello 0,14% rispetto al dollaro a 1,19750 dollari. ma è rimasta vicina al minimo di martedì di 1,1899 dollari, il livello più basso dal marzo 2020. “I mercati hanno ormai cancellato Boris Johnson come premier”, ha dichiarato Adam Cole, responsabile della strategia valutaria di RBC Capital Markets. “Non c’è un vero e proprio candidato chiaro per sostituirlo e i potenziali premier sono una dozzina di persone diverse, senza un’opinione in merito è difficile dire cosa significherebbe la sostituzione di Boris per la politica”.