Stellantis: per analisti successo versioni BEV dei suv Jeep e RAM decisivo per mantenere marginalità elevata

9 Settembre 2022, di Redazione Wall Street Italia

Il marchio di Suv americano Jeep, di proprietà del colosso Stellantis, sta lavorando attivamente per soddisfare i requisiti più severi circa le norme sulle emissioni in modo da tenere il passo con le case automobilistiche rivali. Jeep entro il 2025 lancerà sul mercato quattro Suv completamente elettrici e nella giornata di ieri sono stati presentati i primi veicoli elettrici del marchio Jeep.
La nuova gamma comprende i due nuovissimi modelli: la Jeep Recon, un veicolo elettrio che sarà presentato ufficialmente nel 2023 e costruito in America dal 2024, e la Jeep Avenger (già presentato a febbraio), un Suv elettrico (con 400 km di autonomia dichiarata) compatto e pensato quindi per navigare in spazi urbani ristretti che entrerà nel mercato europeo a partire già dal prossimo anno. Inoltre, nel 2023 sarà presentato anche la Wagoneer S, una versione completamente elettrica del Suv di lusso che sarà prodotto in America dal 2024.

Anche se Stellantis si è mosso più lentamente rispetto ad altri competitors nel lanciare veicoli completamente elettrici, il gruppo guidato dall’Ad Carlos Tavares si è mosso più rapidamente sul fronte dei veicoli ibridi e a riguardo il marchio Jeep punta ad aumentare del 50% le vendite di suv elettrici negli Stati Uniti entro il 2030.
Secondo gli analisti di Equita, che mantengono target price su Stellantis a 20 euro ad azione, Il successo di Jeep e RAM anche nella versione elettrica sono importanti pilastri per il mantenimento di una marginalità elevata.

Intanto in Borsa il titolo Stellantis si muove in rialzo del 2,13% trovandosi così a 13,4 euro.