S&P su stress test Bce: “banche Ue chiamate a fare di più per comprendere rischi climatici”

12 Luglio 2022, di Redazione Wall Street Italia

“L’ultimo stress test della Banca centrale europea (Bce) sui rischi climatici ha rivelato notevoli lacune, in termini di metodologia e di dati, che le banche dovranno colmare per valutare e gestire correttamente il rischio climatico”, commenta S&P Global Ratings dopo gli stress test condotti dalla Banca Centrale Europea per valutare l’esposizione delle banche dell’Eurozona ai rischi climatici. Negli scenari a breve termine previsti dalla Bce, le proiezioni per le banche dell’Eurozona mostrano che le perdite potenziali dovute ai cambiamenti climatici sarebbero gestibili.
Da S&P sottolineano, tuttavia, che le banche non dovranno soddisfare requisiti patrimoniali più elevati a seguito del test e dovranno migliorare la propria capacità di gestione del rischio climatico nei prossimi anni. “Nonostante i limiti significativi, lo stress test della Bce dimostra con evidenza la volontà delle autorità UE di affrontare il rischio climatico”, aggiungono gli esperti dell’agenzia di rating Usa.