Softbank va in soccorso di WeWork, iniezione da $9,5 miliardi

23 Ottobre 2019, di Mariangela Tessa

Softbank va in soccorso di WeWork. Il conglomerato giapponese già azionista della società ha annunciato un piano di salvataggio da 9,5 miliardi di dollari per il gigante del co-working che è stato in grado di raccogliere capitali sulla base di una valutazione di 47 miliardi di dollari e che ora, dopo un disastroso tentativo di quotazione, viene valutato meno di 8 miliardi.

Dopo la nuova iniezione di liquidità, la quota di Softbank in We Work salirà all’80% del capitale. Il piano prevede un nuovo finanziamento da 5 miliardi, l’offerta di rilevare fino a 3 miliardi di dollari di azioni dagli attuali azionisti e l’impegno ad accelerare un prestito da 1,5 miliardi in modo da fornire WeWork “liquidità significativa per accelerare il cammino della società verso la redditività e flussi di cassa positivi”.