Siemens taglierà 6.900 posti di lavoro, metà in Germania

16 Novembre 2017, di Mariangela Tessa

Pesante piano di ristrutturazione per Siemens, che ha annunciato un piano di taglio dei costi che prevede l’eliminazione di circa 6.900 posti di lavoro “nel corso dei prossimi anni”, di cui la metà in Germania.

I tagli riguarderanno soprattutto le divisioni attive nell’energia e nell’automazione. Dei tagli complessivi annunciati, 1100 riguarderanno lavoratori in Europa mentre altri 2500 andranno a colpire il resto del mondo, di cui 1.800 negli Stati Uniti.